Hello world!
giugno 30, 2016
Abbinare tavolo e sedie non coordinati, un’idea per un arredamento originale
febbraio 7, 2018
Show all

Arredare con l’arredamento provenzale è una tendenza di arredamento di grande attualità. Il suo nome deriva dalla Provenza, antica provincia del sud est della Francia, nota per i suoi immensi campi coltivati a lavanda.

Nello stile di arredamento provenzale dominano il bianco e il colore della lavanda

E’ proprio il colore della lavanda, insieme al lilla, una delle dominanti cromatiche dello stile di arredamento provenzale.

I mobili, di stile vagamente invecchiato con la tecnica del decapaggio, si sposano con la pietra dei pavimenti, rivestimenti e dei lavandini.

Saranno quasi tutti di colore chiaro, bianco, lilla e salvia. Sugli sportelli delle credenze si potranno apprezzare decorazioni con motivi floreali.

Le gambe di tavoli e sedie saranno rigorosamente in ferro battuto, che verrà utilizzato al naturale oppure laccato di bianco.

Cotone o lino per i tendaggi, che dovranno essere ampi e decorati con nastrini o fiocchi.

La camera da letto diventa il centro della casa arredata in stile provenzale

La camera, il centro dell’intimità della casa arredata in questo stile, ruoterà attorno ad un letto in legno, dai colori chiari e naturali, così come i comodini.

Regnerà il bianco e il beige. La testiera potrà essere rifinita da un’imbottitura decorata con motivi floreali.

Fiori e ricami domineranno anche sulle federe, sui copriletti e sulle trapunte.

Se lo preferite, il letto potrà essere in ferro battuto, purché dipinto di bianco.

Anche per la cucina si ripeteranno i colori e le atmosfere provenzali. Tavolo e credenza decapati in bianco e decorazioni floreali sulla seduta delle sedie.

Per il bagno è di rigore una vasca d’epoca con i piedini a vista e come complementi non dovranno mai mancare specchi e ceste di vimini.

Ti piacerebbe portare nella tua casa lo stile di arredamento provenzale? Passa a trovarci e con la nostra esperienza potremo consigliarti la soluzione che fa al caso tuo!

Comments are closed.